http://www.ilgigantedelmediterraneo.it

IL GIGANTE DEL MEDITERRANEO

SITO DEDICATO ALLA PETROLIERA HAVEN

 

  Breve storia della nave  
 

Fotografia in navigazione della Mildford Amoco Haven, sul fumaiolo sono visibili i colori della Amoco Company, primo armatore della nave.

Rarissima immagine della Haven, ormeggiata in un porto del Medio Oriente, durante il periodo della sua vita che faceva da nave muletto. (Guerra Iran - Irak Agosto 1980 / Settembre 1988 )

La petroliera Milford Amoco HAVEN era del tipo VLCC Very Large Crude Carrier, nave cisterne di grandissime dimensioni adibita al trasporto di petrolio greggio, costruita presso gli " ASTILLEROS NAVALES S.A. de CADIZ " (Spagna), varata nel 1973, nel 1988 dopo vari cambi d'armatore, viene colpita e danneggiata dalla fregata Iraniana " SAHAND 74 " classe SAAM di 1350 tonnellate di dislocamento costruita presso i cantieri Vosper Thornycroft Ltd. GB, mentre si trova nelle acque del Golfo Persico, in seguito al carico di greggio nel porto di Ras Taruna in Arabia Saudita.

Viene trainata dal rimorchiatore " SALVALIANT " presso i cantieri Keppel di Singapore, per eseguire i lavori di ristrutturazione e riparazione danni, nel 1991 dopo i collaudi la nave ottiene la certificazione di Life Extension e di classe ABS, viene noleggiata alla National Iranian Oil Company e ricomincia la sua nuova vita operativa, che purtroppo durerà ben poco. Sotto bandiera Cipriota, iscritta nel porto di Limasol matricola 707632 e armamento della Venha Maritime Company di Monrovia la gestione è della Troodos Maritime Management Monaco S. A. di Montecarlo e affidata alla Troodos Shipping Co Ltd. del Pireo.

Le caratteristiche principali della nave sono; lunga 334 metri, larga 51, l'altezza della linea di costruzione è di 26,18 metri, la sovrastruttura è alta sette ponti, imbarcava 36 uomini d'equipaggio, la propulsione è data da un motore diesel due tempi Burmeister & Wain 8 cilindri da 30.400 hp a 103 giri/minuto, capacità di carico di 232.166 tonnellate di petrolio sistemate in tre cisterne centrali ( 1C, 3C e 4C ) e dieci laterali cioè cinque per lato ( 1S, 2S, 3S, 4S e 5S a dritta e 1P, 2P, 3P, 4P e 5P a sinistra ), la movimentazione del greggio era assicurata da tre turbo pompe centrifughe verticali più due piccole pompe adibite al prosciugamento delle cisterne, la produzione di gas inerte da insufflare nelle cisterne era garantita da due caldaie e da un generatore autonomo, dislocamento a pieno carico 267.500 tonnellate.

Fregate Iraniane classe SAAM, alla quale apparteneva la fregata SAHAND.

scheda tratta dall'Almanacco navale 1988, edito dall'istituto idrografico della marina, autori Giorgerini - Nani.

indietro    avanti